Problemi più comuni

Lo studio fornisce consulenza e assistenza agli operatori del settore e anche ai cittadini che abbiamo in corso problematiche legate ai propri animali.

Se hai bisogno di assistenza di un avvocato non aspettare che sia troppo tardi

Affidandovi al nostro studio verrete seguiti da professionisti competenti in materia e abituati a lavorare in ambiente dinamico.

Team di legali per animali

Spesso la consulenza viene richiesta a professionisti generici, senza sapere che il diritto degli animali richiede un continuo aggiornamento professionale specifico oltre che una spiccata passione per la natura. Affidandovi al nostro studio verrete seguiti da professionisti amanti degli animali.

Avv. Francesca Zambonin

Studio Legale Zambonin

Avv. Marco Viscardi

Studio Legale Zambonin

Avv. Cristina Donegà

Studio Legale Zambonin

abbandono di cuccioli

Abbandono di cuccioli? Nessuna attenuante

Nel numero di giugno di Quattro Zampe parliamo di un caso di abbandono di cuccioli da parte di una persona incensurata e delle attenuanti negate.

Condannata la padrona se il cane scappa dal cancello e morde un passante

Condannata la padrona se il cane scappa dal cancello e morde un passante

Se il cane scappa dal cancello di casa e morde un passante il padrone è responsabile e può essere condannato per il reato di lesioni personali colpose: a ricordarlo è la Corte di Cassazione.

Denuncia per maltrattamenti: si ha diritto a sapere da chi è partita

Nel numero di maggio di Quattro Zampe parliamo di denuncia per maltrattamenti di animali e della pretesa legittima di sapere chi l’ha fatta.

Alcuni comuni vietano l’acquisto di cibo per animali con i buoni spesa: le denuncia di Lav

Alcuni comuni vietano l’acquisto di cibo per animali con i buoni spesa: la denuncia di Lav

Lav chiede al Governo di intervenire nei confronti di quei comuni che hanno vietato l’acquisto di cibo per animali con i buoni spesa, dopo lo stanziamento di 400milioni dal Governo per l’emergenza Coronavirus.

collare elettrico

L’utilizzo del collare elettrico è reato

La Cassazione ha confermato la condanna per il reato di cui all’art. 727 c.p. per l’imputato che, utilizzando il collare elettrico, ha causato gravi sofferenze al proprio cane.